Dataset GEOT_CENT

Monitoraggio della qualita' dell'aria nelle aree geotermiche della Toscana - Centrali geotermiche

L'archivio contiene la perimetrazione delle centrali geotermiche di produzione di energia elettrica presenti in Toscana.

Seleziona








Formato                      
Righe 0-10 di 37  Successiva
ID_CENTRALENOMEPROVINCIACOMUNEESTNORDZONATIPODATA_AUTORIZZAZIONEAMISAUTORIZZAZIONENOTE
9Nuova CastelnuovoPICASTELNUOVO DI VAL DI CECINA1654764.934384786676.00142LARDERELLO1 torre - N04/07/2000AMISDecreto del Direttore Generale delle Miniere del MICA del 7/03/1994, integrato dal Decreto del Direttore Generale dell'Energia e delle Risorse Minerarie del MICA del 28/02/2000Il Decreto del Direttore Generale delle Miniere del MICA del 7/03/1994 autorizzava l'esecuzione dei lavori di sviluppo proposti da Enel nell'ambito della concessione 'Lustignano', tra i quali il rinnovamento della vecchia centrale CASTELNUOVO, da 37 MW
24Nuova SassoPICASTELNUOVO DI VAL DI CECINA16505594782107LARDERELLO3 celle - F06/03/1996AMIS, impianto in comune con SASSO 2Autorizzazione Decreto MICA 1.02.1996 Con il Decreto n. 1198 del 26 marzo 2008 del Dirigente del Settore Miniere ed Energia della Regione Toscana e' stata autorizzata l'installazione dell'impianto di abbattimento AMIS che tratta anche le emissioni di Sasso 2.
32Selva 1PICASTELNUOVO DI VAL DI CECINA1653077.357194782641.59917LARDERELLO3 celle - F15/09/1999-Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 25/02/1998
20Nuova MolinettoPICASTELNUOVO DI VAL DI CECINA1650999.918334785990.70841LARDERELLO3 celle - F21/10/2002AMIS (solo per H2S)Decreto del Direttore Generale dell'Energia e delle Risorse minerarie del MICA del 29/03/2000
26Le PrataPICASTELNUOVO DI VAL DI CECINA1648894.477774784250.98147LARDERELLO3 celle - F20/06/1996-Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 11/10/1994
21La LecciaPICASTELNUOVO DI VAL DI CECINA1650997.4354783640.99LARDERELLO2 celle - F16/12/1983-
18Cornia 2PICASTELNUOVO DI VAL DI CECINA1646835.714780849.1029LARDERELLO3 celle - F16/02/1994-Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 10/05/1985, integrato dal Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 21.01.1994.
35Sasso 2PICASTELNUOVO DI VAL DI CECINA16507464781955LARDERELLO1 torre - N01/08/2009AMIS, impianto in comune con SASSO 2Decreto del Dirigente del Settore Miniere ed Energia della Regione Toscana n. 1198 del 26 marzo 2008
37Chiusdino 1SICHIUSDINO16680354780689RADICONDOLI3 celle - F18/11/2010AMISDecreto del Dirigente del Settore Miniere ed Energia della Regione Toscana n. 3379 del 13 luglio 2009
29Carboli 1GRMONTEROTONDO MARITTIMO1648786.05174777658.42876LARDERELLO3 celle - F13/05/1998-Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 1/02/1996
19Nuova San MartinoGRMONTEROTONDO MARITTIMO1649010.095444778580.51971LARDERELLO2 torri da 3 celle ciascuna - F18/11/2005AMISDecreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 9/01/1980, integrato dal Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 27.10.1988. Il rifacimento dell'impianto con l'attuale conformazione di un gruppo unico da 40 MW e' stato convalidato dal Direttore Generale dell'Energia e delle Risorse Minerarie del MICA, con comunicazione prot. n. 445460 del 28.02.2000, e con il Decreto n. 2348 del 4.05.2001 del Dirigente Responsabile della UOC Autorita' di Vigilanza sulla Geotermia della Regione Toscana.I due gruppi originari da 20 MW sono stati dismessi nel 2004. L'impianto e' stato rinnovato e la centrale attuale, denominata 'Nuova San Martino' che si compone di un gruppo unico da 40 MW, due torri a tiraggio forzato e AMIS, e' stata riavviata il 18.11.20
30Carboli 2GRMONTEROTONDO MARITTIMO1648782.329444777565.56808LARDERELLO3 celle - F18/12/1997-Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 1/02/1996
23Nuova MonterotondoGRMONTEROTONDO MARITTIMO1650421.694779337.695LARDERELLO1 torre - N27/08/2002AMISAutorizzazione Decreto MICA 30.12.1994, integrato dal Decreto del Direttore Generale dell'Energia e Risorse Minerarie del MICA del 28 febbraio 2000 (autorizza il rifacimento degli impianti) e dal Decreto del Dirigente del Settore Autorita' di Vigilanza sulle Attivita' Minerarie della Regione Toscana n. 4595 del 25 settembre 2007 (autorizza la realizzazione dell'impianto AMIS). I valori limite di emissione sono definiti dal D. Lgs. 3 aprile 2006 n. 152 (Allegato I, parte IV, sezione 2, punto 3) e smi
16Nuova LagoGRMONTEROTONDO MARITTIMO1647550.564779719.86LARDERELLO2 celle - F29/05/2002AMISDecreto del Direttore Generale delle Miniere del MICA del 7/03/1994 integrato dal Decreto del Direttore Generale dell'Energia e delle Risorse Minirarie del MICA del 28/02/2000Il Decreto del Direttore Generale delle Miniere del MICA del 7/03/1994 autorizza l'esecuzione dei lavori di sviluppo proposti da Enel nell'ambito della concessione 'Lustignano', tra i quali il rinnovamento della vecchia centrale LAGO, da 0.335 MW
28Monteverdi 2PIMONTEVERDI MARITTIMO1643451.064524784253.01923LARDERELLO3 celle - F27/06/1997-Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 20/04/1995
27Monteverdi 1PIMONTEVERDI MARITTIMO1643501.301114783006.13012LARDERELLO3 celle - F08/07/1997-Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 20/04/1995
31Travale 4GRMONTIERI1665692.635484781564.12122RADICONDOLI4 celle - F09/08/2002AMIS (impianto in comune con TRAVALE 3)Decreto Dirigenziale Area Energia R.T. n. 5314 del 1.10.2001, integrato per l'esercizio transitorio dal Decreto Dirigenziale Area Energia .R.T. n.4090 del 06/08/2002
6Travale 3GRMONTIERI1665754.225134781850.99311RADICONDOLI3 celle - F14/03/2000AMIS (impianto in comune con TRAVALE 4)Decreto del Direttore Generale dell'Energia e delle Risorse minerarie del MICA del 29/01/1999 (relativamente ai valori limite di emissione ed alle prescrizioni rinvia alla Delibera della GRT n. 151 del 23.02.1998)
5Piancastagnaio 5SIPIANCASTAGNAIO1720860.322934748479.39039AMIATA3 celle - F02/02/1996AMISDecreto MICA 27/10/1988. (2. modulo da 20 MW realizzato a completamento dei 40 MW previsti dal Decreto)
2Piancastagnaio 2SIPIANCASTAGNAIO1720684.473494747044.3941AMIATAcondensatore atmosferico con camino01/02/1969-Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del n. 152-54 del 10/06/1968.Fuori esercizio dal 12 Luglio 2011
3Piancastagnaio 3SIPIANCASTAGNAIO1720728.128964745843.72771AMIATA3 celle - F04/05/1990AMISDecreto MICA 27/10/1988. (Autorizzati 40 MW, realizzato modulo da 20 MW)
4Piancastagnaio 4SIPIANCASTAGNAIO1721075.995564748607.52367AMIATA3 celle - F28/11/1991AMISDecreto MICA 27/10/1988. (Autorizzati 40 MW, realizzato 1. modulo da 20 MW)
1BellavistaSIPIANCASTAGNAIO1721891.251444747650.17658AMIATA3 celle - F18/12/1987-Impianto smantellato nel 2010
25Nuova SerrazzanoPIPOMARANCE1646278.124785079.355LARDERELLO2 torri - N05/02/2002AMISDecreto del Direttore Generale dell'Energia e delle Risorse Minerarie del MICA del 29/03/2000
34Nuova Larderello 3PIPOMARANCE16530514787866LARDERELLO1 torre - N28/10/2005AMISDecreto n. 5581 del 24/09/2004 del Dirigente Responsabile Dell'Area di Coordinamento Programmazione e Controllo - Settore VIA, e Decreto n. 71 del 19/02/2005 del Dirigente Responsabile del Settore Autorita' di Vigilanza sulle Attivita' Minerarie Toscana Sud e sulla Geotermia
22Nuova Lagoni RossiPIPOMARANCE16451104780912LARDERELLO2 torri da 2 celle ciascuna - F20/10/2010AMISDecreto del Dirigente del Settore Miniere ed Energia della Regione Toscana n. 1198 del 26 marzo 2008E' la nuova centrale ottenuta dalla modifica autorizzata della preesistente Lagoni Rossi 3, con potenziamento a 20 MW e l'installazione dell'impianto AMIS
8Nuova GabbroPIPOMARANCE1653055.8054791555.645LARDERELLO1 torre - N03/10/2002AMISAutorizzazione Decreto MICA 30.12.1994 integrato dal Decreto del Direttore Generale dell'Energia e Risorse Minerarie del MICA del 28 febbraio 2000 (autorizza il rifacimento degli impianti) e dal Decreto del Dirigente del Settore Autorita' di Vigilanza sulle Attivita' Minerarie della Regione Toscana n. 4595 del 25 settembre 2007 (autorizza la realizzazione dell'impianto AMIS). I valori limite di emissione sono definiti dal D. Lgs. 3 aprile 2006 n. 152 (Allegato I, parte IV, sezione 2, punto 3) e smi
11FarinelloPIPOMARANCE1654664.97224789077.73469LARDERELLO8 celle - F28/06/1995AMISDecreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 6/02/1987.
10Vallesecolo Gruppo 1PIPOMARANCE1651665.884788748.375LARDERELLO8 celle - F16/07/1991AMISDecreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 6/02/1987.Il Decreto autorizza la costruzione della centrale VALLE SECOLO per una potenza complessiva di 120 MW, formata da due moduli da 60 MW
10Vallesecolo Gruppo 2PIPOMARANCE1651665.884788748.375LARDERELLO8 celle - F23/04/1992AMIS
12PianacceSIRADICONDOLI1665014.8654786197.885RADICONDOLI3 celle - F05/08/1987AMISAutorizzazione Decreto MICA 22.07.1983 (potenza nominale autorizzata 15 MW), integrato dal Decreto MICA 9.03.1989 (autorizza l'ampliamento di potenza nominale a 20 MW) e dal Decreto del Dirigente del Settore Autorita' di Vigilanza sulle Attivita' Minerarie della Regione Toscana n. 2230 del 13 maggio 2009 (autorizza la realizzazione dell'impianto AMIS). I valori limite di emissione sono definiti dal D. Lgs. 3 aprile 2006 n. 152 (Allegato I, parte IV, sezione 2, punto 3) e smi
36Nuova Radicondoli, gruppo 2SIRADICONDOLI16662014784300RADICONDOLI3 celle - F18/11/2010AMIS, impianto in comune con NUOVA RADICONDOLI, gruppo 1Decreto del Dirigente del Settore Miniere ed Energia della Regione Toscana n. 3380 del 13 luglio 2009
33Sesta 1SIRADICONDOLI1658180.621484788172.65177LARDERELLO3 celle - F19/04/2002AMISDecreto del Direttore Generale dell'Energia e delle Risorse minerarie del MICA del 28/01/2000
15Nuova RadicondoliSIRADICONDOLI1666189.894784334.01RADICONDOLI6 celle - F05/07/2002AMIS, impianto in comune con NUOVA RADICONDOLI, gruppo 2Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 2/07/1973, aggiornato dal Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 20/06/1977, integrato dal Decreto del Direttore Generale delle Miniere del MICA del 30/12/1994 e dal Decreto del Direttore Generale dell'Energia e delle Risorse Minirarie del MICA del 28/02/2000
14Rancia 2SIRADICONDOLI1665369.8554786194.275RADICONDOLI3 celle - F06/12/1988-Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 8/11/1984, modificato dal Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 28/07/1987, sostituiti dal Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 9/03/1989.(2. gruppo dei due moduli da 20 MW autorizzati)
13Rancia 1SIRADICONDOLI1666282.1454786624.315RADICONDOLI3 celle - F17/12/1986-Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 8/11/1984, modificato dal Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 28/07/1987 sostituiti dal Decreto Interministeriale del MICA e Ministero dei lavori Pubblici del 9/03/1989.(1. gruppo dei due moduli da 20 MW autorizzati)
7Bagnore 3GRSANTA FIORA1709140.208344746485.1588AMIATA3 celle - F17/12/1998AMISDecreto MICA del 13/08/1996
Data
2016-09-01
Standard
ISO 19115:2003/19139 versione 1.0
Riferimento
http://www.epsg-registry.org: 3003
Titolo
Monitoraggio della qualita' dell'aria nelle aree geotermiche della Toscana - Centrali geotermiche
Sottotitolo
GEOTERMIA-CENTRALI
Abstract
L'archivio contiene la perimetrazione delle centrali geotermiche di produzione di energia elettrica presenti in Toscana.
Limitazioni
Dato pubblico. Riutilizzo soggetto a obbligo di citazione della fonte ("Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana - Sistema informativo regionale ambientale").
Scala
10000
Estensione
Toscana (Estensione WGS84: Ovest: 9.66341, Est: 12.4132, Sud: 42.2098, Nord: 44.4742)
Periodo
01/01/1997 - 31/12/2010
Tipologia
I dati geografici relativi alle centrali elettriche (perimetrazione dell'area comprendente gli impianti) sono stati realizzati a cura di ARPAT sulla base della Cartografia tecnica regionale in scala 1:10.000 e rielaborati da CNR-IFAC per L'inserimento nel Catasto regionale degli elettrodotti.